Strict Standards: Non-static method Sociable_Globals::sociable_get_post_types() should not be called statically in /home/moodcom/public_html/blog/wp-content/plugins/sociable/sociable.php on line 251

Strict Standards: Non-static method Sociable_Globals::sociable_get_taxonomies() should not be called statically in /home/moodcom/public_html/blog/wp-content/plugins/sociable/sociable.php on line 259
Borse 289 Sara Giunti - La borsa che si illumina - Style Tips Mood54
borse 289 sara giunti
0

289 by Sara Giunti: ecco le borse che si illuminano!

Non trovi mai le chiavi nella borsa? Ecco la soluzione perfetta: le borse 289 Sara Giunti.
Il loro segreto è semplice e geniale. Possono infatti essere collegate tramite Bluetooth a uno smartphone e ricevere un segnale di vibrazione sul manico per le notifiche del telefono. Una striscia led interna inoltre si accende ogni volta che ci sia bisogno di cercare qualcosa all’interno.

Come si accende?

Un sensore si attiva al movimento della apertura della zip innescando l’accensione delle luci Led. Non saranno più necessarie ricerche estenuanti delle chiavi o di qualsiasi oggetto. Le luci possono essere accese anche tramite un pulsante. Mentre rovisti potrai vedere meglio per trovare più velocemente ciò che stai cercando.  E non è tutto: la batteria che alimenta le luci può essere usata per ricaricare smartphone e dispositivi elettronici tramite cavo USB.

Comfort ed estetica: non manca niente!

Oltre alla tecnologia e alla comodità, la bellezza. Ogni borsa 289 Sara Giunti ha una forma organica naturale di chiara derivazione giapponese. Le fantasie delle stampe ricordano perfino la raffinatezza degli origami. Il materiale è simile alla pelle ed è un tessuto resistente, morbido al tatto e impermeabile. In poche parole indistruttibile.

Ti ho convinto? Se sì, acquista la tua preferita nella selezione di borse e accessori 289 by Sara Giunti. Altrimenti…. continua a cercare al buio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*